Oristanese




Area archeologica di Cornus, Cuglieri
Dalla S.S. 131 da Cagliari a Sassari, al Km 99.700, voltare per Oristano e, dopo Km 5.5, all'altezza del santuario del Rimedio, voltare a destra per Nurachi e proseguire sempre sulla stessa strada (la S.S. 292) in direzione S. Caterina di Pittinuri. Poco prima di arrivare a quest'ultimo centro, subito dopo il Km 25, voltare sulla destra in una strada che conduce, poco dopo, all'Area archeologica di Cornus.


Nuraghe Losa, Abbasanta
E' situato a poca distanza dalla S.S. 131, ben visibile dalla strada, fra il Km 123 e il Km 124, all'altezza dello svincolo per Siniscola (S.S. 131 dir.), sulla destra per chi proviene da Sassari e sulla sinistra per chi proviene da Cagliari: una breve stradina conduce all'ingresso dell'area archeologica.


Santuario nuragico di Santa Cristina, Paulilatino
E' situato al lato della S.S. 131, seguendo lo svincolo al Km 115.200 per chi proviene da Sassari, e al Km 114.300 per chi proviene da Cagliari. segnalato da cartelli turistici in entrambi i sensi di marcia, che consentono di raggiungere il Santuario nuragico di Santa Cristina in pochi minuti.


Tomba di Giganti di Muraguada, Paulilatino
Giungendo a Paulilatino dalla S.S. 131, al Km 119, si volta a destra al primo semaforo e si esce dall'abitato per la vecchia strada che conduce a Bauladu e che corre parallela alla S.S.131. Proseguire quindi per 4.9 Km e voltare a sinistra, in una strada in salita: dopo 900 mt, nei pressi di un passaggio a livello, si lascia l'auto e si procede a piedi, parallelamente alla linea ferroviaria, per circa 200 mt in direzione sud. La Tomba di Giganti di Muraguada a pochi metri dai binari, sulla sinistra.


Terme romane di Forum Traiani, Fordongianus
Dalla S.S. 131, al Km 94.400, uscire allo svincolo Oristano - Simaxis, in direzione di quest'ultimo centro. Seguire la S.S. 388 sino a Fordongianus; nel paese, si gira a sinistra nella Via Terme, che conduce direttamente alle Terme romane di Forum Traiani.


Ipogeo di San Salvatore, Cabras
Da Oristano, uscire in direzione di Tharros (passando per la strada di Torre Grande o per quella di Cabras). Alcuni chilometri prima di S. Giovanni di Sinis, si incontra sulla destra il bivio per San Salvatore di Cabras, che dista circa 500 mt. Si lasciano le auto in uno spiazzo sterrato all'esterno dell'abitato; l'ipogeo nei sotterranei della chiesetta omonima, al centro del villaggio.


Rovine di Tharros, Cabras
Da Oristano si raggiunge Cabras e si volta per S. Giovanni di Sinis, per la Strada Provinciale n.6; oltrepassato quest'ultimo centro si raggiunge l'area archeologica, al termine della strada.


Nuraghe Cuccurada, Mogoro
Si percorre la S.S. 131 sino al Km 62,000, e si volta al bivio per Mogoro. Proseguire per circa 2 Km, sino a quando la strada comincia a risalire le alture con strettissime curve: in corrispondenza del secondo tornante, sulla sinistra, si lascia la strada e si percorre una stradina, che conduce, dopo circa 500 mt, al Nuraghe Cuccurada. Il nuraghe peraltro ben visibile gi dalla S.S. 131.