La Cenerentola d'Italia

Abbiamo appreso, di recente, la notizia che il Governo Italiano renderà esecutivo il piano, atteso da tempo, per la realizzazione di una serie di grandi opere infrastrutturali su tutto il territorio nazionale.
Tra queste, per la Sardegna è previsto che riceverà i fondi per la manutenzione delle dighe.
Pensiamo che le grandi opere che la Sardegna attende da tempo siano ben altre. Non certo la doverosa manutenzione di vecchie opere.
Così, se nel resto d'Italia sono diventate esecutive grandi opere viarie e ferroviarie, in Sardegna dovremo continuare a far conto solo su qualche rattoppo e al completamento, si spera nel 2023, della Sassari Olbia e, forse, della Sassari Alghero.
Opere che procedono al rallentatore.
Allora, speriamo sul Recovery Plan. Magari si concretizzerà qualche soluzione per il porto canale di Cagliari e per le situazioni relative ai collegamenti aerei e marittimi, perchè le condizioni di isolamento stanno diventando simili, se non peggiori, a quelle di sessant'anni or sono. Con una Sarda, viceministra allo Sviluppo economico, ci aspettiamo che l'Isola riceva, finalmente, una gradita sorpresa dal sapore epocale.
Quella di essere considerata alla stessa stregua delle altre Regioni.


home page