Salviamo la Sardegna 2


Quelli in atto, se questi pensieri non fossero l'apoteosi dell'assurdo, sembrerebbero comportamenti studiati a tavolino che, per la loro costanza e coincidenza dal nord al sud della Sardegna, condurranno verso una ulteriore contrazione del tasso di natalità e un ulteriore aumento dell'indice di spopolamento.
E queste da queste preoccupanti notizie risultano particolarmente interessate le fasce d'età dei più giovani.
In ambito sociale, oltre le già segnalate chiusure degli asili di Bortigiadas e Nughedu San Nicolò bisogna, purtroppo, aggiungere la chiusura dell'asilo di Macomer gestito dalle suore, con conseguente improvviso disagio per tante mamme e per i papà.
Altri aspetti di criticità si riscontrano in ambito sanitario, dove si è arrivati alle denunce. E non potrebbe essere diversamente se si considera, ad esempio, che circa 2.000 bambini del bacino territoriale che comprende Arzachena, Palau, Santa Teresa e Sant'Antonio di Gallura, sono senza pediatra.
A Tempio, poi, chiude il punto nascite.
A La Maddalena dopo aver chiuso il punto nascite, stanno programmando la chiusura anche del reparto Medicina.
Ad Alghero è in funzione un'unica sala operatoria per tutti gli interventi, ostetrici compresi. Un fatto che lascia perplessi, considerando che esistono altre due sale operatorie ristrutturate a nuovo, attrezzate di tutto punto, ma non vengono utilizzate.
Nel nuorese le cose non vanno meglio. Tutto il territorio, che gravita intorno all'ospedale di Sorgono, lamenta le gravi carenze dei servizi sanitari che vengono tenuti a galla solo grazie all'abnegazione del personale sanitario.
E' proprio un bollettino che crea forti preoccupazioni nei Sardi che amano la Sardegna.
Perché parrebbe che queste situazioni di precarietà sono, per la maggior parte, di diretta pertinenza e competenza delle autorità della Sardegna.
Come dire che siamo pronti a lamentarci degli altri, del Governo italiano e degli organi statali, ma ci giriamo dall'altra parte, e non agiamo con prontezza e determinazione, quando la soluzione dei problemi è nelle nostre mani.


home page